Spider man entra in azione in lavanderia ma resta in trappola: arrestato 27enne rumeno

LECCE – La porta risultava regolarmente chiusa a chiave ma il dispenser dei detersivi era stato rotto. Qualcuno nella lavanderia di Viale Taranto ci era entrato ma non in modo tradizionale. Non ha utilizzato lo spara ragnatele ma la maschera di spiderman sì. A finire nei guai un 27enne rumeno.

“Spider man”

Nella notte la chiamata al 113 del titolare dell’attività presa di mira dal “super eroe” che tramite la visione delle telecamere di videosorveglianza stava suo malgrado assistendo ad un furto proprio all’interno della lavanderia.

I poliziotti delle volanti sono subiti intervenuti ma da un primo sopralluogo l’attività è sembrata tutta regolarmente chiusa a chiave. I poliziotti però hanno continuato il controllo e si sono resi conto che sul retro c’era un muro divisorio in cartongesso che non arrivava fino al soffitto e che quindi poteva essere un punto per accedere nell’attività.

Durante l’ispezione la sorpresa: nascosto dietro ad un serbatoio c’era un uomo, travisato, con una maschera in tessuto raffigurante il personaggio “Spider Man” che indossava guanti neri alle mani e un marsupio attaccato alla cintura.

L’uomo non ha avuto scampo ed è stato bloccato immediatamente dagli agenti.

L’arrestato, peraltro già noto ai proprietari dell’attività perché abituale frequentatore, a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso anche di due cacciaviti e di una torcia in led oltre che di una tessera sanitaria intestata però ad un’altra persona. Quest’ultima è risultata oggetto di un furto denunciato lo scorso 16 febbraio proprio a pochissimi metri dalla lavanderia.

E.Fio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*