Dopo le forti raffiche di vento il Salento fa i conti con i danni. Pasquetta salva?

randstad 1

SALENTO – A cedere alle forti raffiche di vento a Carmiano è stato un grosso traliccio. Non è andata meglio a Caprarica dove alcuni alberi abbattuti dallo scirocco erano vicinissimi alle abitazioni. A Cavallino, come in alcune zone di Lecce, si sgomberano le corsie stradali dalle folte chiome che nelle scorse ore hanno provocato qualche disagio alla circolazione, a Gallipoli si rimuove il lampione che ha ceduto sul ponte seicentesco finendo su un’autovettura, mentre si procede alla messa in sicurezza di un altro che, poco più in là, risultava pericolosamente inclinato. Anche la segnaletica stradale e i cartelloni pubblicitari hanno fatto la loro parte. A San Pietro Vernotico un bimbo è rimasto ferito a causa della caduta di una plancia elettorale.

Un fine settimana caldo quello toccato in sorte ai Vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce e dei distaccamenti. L’avviso di allerta “Arancione”, per forti venti o di burrasca, diramato dalla Protezione Civile locale era valido fino a mezzanotte. L’allarme che fino ad ora ha interessato le zone costiere adriatiche di tutta la regione dovrebbe però cedere il posto alla quiete, quella ideale per una pasquetta in riva al mare o un bel pic nic in pineta.Ed è proprio su questo che le speranze dei leccesi si concentrano in queste ore.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*