Casertana-Lecce 1-0. Giallorossi spenti, Catania e Trapani più vicine

Fabio Liverani, allenatore del Lecce

CASERTA – (di Tonio De Giorgi) Un Lecce spento e con poche idee perde 1-0 sul campo della Casertana. Una sconfitta che preoccupa e alimenta, non poco, le speranze di Catania e Trapani, adesso ancora più vicine alla formazione leccese che dovrà osservare il turno di riposo alla terz’ultima giornata. La squadra di Liverani ha chiuso l’incontro senza mai inquadrare lo specchio della porta della Casertana. Poche idee, alcuni giocatori che sembrano stanchi e qualche scelta iniziale che ha deluso le attese. I cambi effettuati nel corso del secondo tempo non hanno dato la svolta sperata, ma Di Piazza dal primo minuto avrebbe forse suggerito altre giocate. Deludente Tabanelli: non gioca mai un pallone pulito, sempre impacciato e non fa valere neppure la sua altezza. Liverani lo tiene in campo pure diciannove minuti del secondo tempo. Sprecati nell’attesa, vana, che potesse accadere qualcosa. Invece la squadra giallorossa è lenta, prevedibile. Facile per l’avversario fermare e ripartire sebbene solo nel finale i padroni di casa hanno sfiorato il raddoppio. E a fine partita i calciatori giallorossi si sono portati sotto il settore che ospitava gli 800 tifosi del Lecce: sicuramente non c’è alcuna giusitificazione ad una prestazione così grigia. La cronaca – Al 24′ la squadra leccese costruisce un’azione semplice, ma interessante: lancio di Mancosu per Torromino, la cui conclusione viene fermata da un difensore. Al 45′ la Casertana passa in vantaggio grazie ad una iniziativa di Turchetta. Il giocatore di proprietà del Lecce penetra in area dal lato occupato da Lepore e di destro, neppure tanto angolato batte Perucchini, 1-0. Nel secondo tempo Liverani opera diversi cambi, due prima del via della ripresa: entrano Armellino e Di Piazza per Tsonev e Torromino. Al 21′ proprio Di Piazza prova a deviare in porta un cross di Lepore, ma il pallone sfila fuori. Al 25′ Persano cerca la porta, ma il suo tiro è respinto. Al 34′ corridoio per Di Piazza chiuso all’ultimo istante. Liverani al 35′ inserisce Caturano, è il terzo subentrato dalla panchina (sono quattro in campo), per cercare disperatamente almeno il pareggio.Al secondo dei quattro minuti di recupero il Lecce rischia di subire il secondo gol, ma il tiro di Meola colpisce il palo, dopo Arrigoni salva sulla linea sul colpo di testa di Rajcic. L’ultima occasione capita a Persano, l’attaccante raccoglie una corte respinta di un avversario e calcia verso la porta della Casertana, ma la conclusione è leggermente alta. Finisce 1-0 per i campani, per il Lecce è la terza sconfitta stagionale, la prima esterna con Liverani in panchina. In classifica i giallorossi hanno adesso quattro punti di vantaggio su Catania e Trapani, vittoriose nelle rispettive sfide. Sabato prossimo il Lecce riceverà al Via del Mare il Siracusa.

CASERTANA -LECCE 1-0

RETE: 45’pt Turchetta (C)

CASERTANA

Forte; Polak, Lorenzini, Meola; D’Anna, Romano (26’st De Marco), De Rose (42’st Rajcic), Carriero, Fiizio; Turchetta (33’st Padovan), Alfageme

Allenatore L.D’Angelo

LECCE

Perucchini; Lepore, Cosenza, Marino (35’st Caturano), Di Matteo; Tsonev (1’st Armellino), Arrigoni, Mancosu; Tabanelli (19’st Persano); Saraniti, Torromino (1’st Di Piazza)

Allenatore F. Liverani

ARBITRO: Volpi di Arezzo

Note: ammoniti Arrigoni, D’Anna, Cosenza, Alfageme

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*