CuoreAmico, il giorno più bello: consegnati auto e contributi ai “nostri” bambini

LECCE- Un anno di fatica ma sempre col sorriso, perché qui si dona felicità. È il giorno dell’abbraccio più stretto per CuoreAmico e i suoi bimbi: in piazza Duomo a Lecce la pioggia non ferma il momento della consegna dei frutti della raccolta: tre automobili attrezzate al trasporto delle persone diversamente abili, le vetture con il logo inconfondibile, il cuore colorato garanzia di trasparenza e concretezza. Per l’edizione numero 17, la onlus salentina per i bimbi salentini in difficoltà tira le somme: 149 le auto donate in questi anni, un gesto che ha cambiato la vita ad altrettante famiglie. Un totale di raccolta arrivato a 4.458.527,63 euro. 587 bambini entrati nella grande famiglia della solidarietà.

Il “capofamiglia” che ha ideato e fondato questa realtà 17 anni fa è Paolo Pagliaro:“Quest’anno CuoreAmico diventa maggiorenne e ancora tanto c’è da fare, perché le richieste di sostegno non diminuiscono, anzi aumentano. Certo ci sono tante cose che non vanno in questa terra bellissima, ma la solidarietà e la forza della sua gente che si unisce per aiutare l’anello debole della società, sono esemplari”. L’arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia, al suo primo CuoreAmico, ha benedetto le auto e la cerimonia: “Un’iniziativa bellissima, segno di civiltà prima ancora che di solidarietà. Andate avanti con sempre maggiore determinazione” ha esortato. E, dopo i festeggiamenti, già si riparte. Questo è un motore che non si ferma mai!

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*