Brindisi, lotta alla contraffazione. sequestrati 100 mila articoli. La metà sono giocattoli. IL VIDEO

BRINDISI – 100 mila articoli contraffatti prodotti in Cina di cui la metà giocattoli. È il carico sequestrato a Brindisi pronto a raggiungere una società spagnola occultato in un camion, già monitorato in transito dal porto di Brindisi nei giorni scorsi.

Ad individuarlo i finanzieri brindisini insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane. I marchi, falsi, erano apposti su capi d’abbigliamento, accessori e giocattoli, questi ultimi non conformi ai requisiti minimi di sicurezza.

In particolare, nel corso delle operazioni di riscontro delle merci e dei passeggeri in arrivo dalla Grecia, i militari ed i doganieri hanno sottoposto a controllo il mezzo sospetto condotto da un cittadino spagnolo.

Durante un’approfondita ispezione sono stati rinvenuti:

-59.896 prodotti contraffatti, costituiti da cappellini e sciarpe di famose griffe (Armani, Gucci, Louis Vuitton, Hugo Boss, Nike, Ferrari, Real Madrid e Barcellona) nonché giocattoli di peluches;
-43.336 giocattoli con marchi mendaci, che non certificavano la conformità degli oggetti alle specifiche prescrizioni di sicurezza.

La merce, introdotta sul territorio comunitario attraverso la Grecia dove aveva assolto alle procedure di sdoganamento, risultava prodotta in Cina e diretta ad una società spagnola.

Il conducente del mezzo è stato segnalato alla locale Autorità Giudiziaria per la violazione dell’art 474 c.p. (Detenzione ed introduzione di marchi contraffatti nel territorio dello stato) e dell’art. 517 c.p. (Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*