Dopo il sequestro della Dia arriva la confisca definitiva per i beni di Carmine Monteforte

randstad 1

UGGIANO LA CHIESA- La Direzione Investigativa Antimafia di Lecce ha confiscato definitivamente il patrimonio di Carmine Monteforte, 57enne di Uggiano La Chiesa, con alle spalle precedenti per emissione di assegni a vuoto, truffa, estorsione ed altro ancora. Reati per i quali l’uomo era stato condannato a 25 anni di reclusione. La confisca e’ la conseguenza della sentenza, del gennaio scorso, emessa dalla Corte di Cassazione, che ha dichiarato inammissibili i ricorsi avanzati da Monteforte e dalfiglio, effettivo intestatario dei beni. Si tratta di 12 immobili, 1 veicolo aziendale, l’intero capitale sociale di una societa’ di capitali ed un conto corrente, per un valore complessivo di oltre 1 milione e 200.000 mila euro. Tra questi spicca una villa a Otranto con annessi altri edifici e terreni, tre societa’ operanti nel settore dell’edilizia residenziale e turistica ed infine un bar nella piazza principale del comune di Uggiano La Chiesa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*