Cosimo De Giorgi, Lizzanello ricorda “una fonte inesauribile”

LIZZANELLO –Un cittadino illustre, una figura che va non solo ricordata ma studiata approfondimento. Lizzanello celebra con una giornata di studi presso il Centro Polifunzionale la figura di “Cosimo De Giorgi. Una fonte inesauribile”. Il prestigioso evento culturale intende tratteggiare il profilo di studente di Cosimo De Giorgi ed approfondire la sua attività di ricerca nel campo della metereologia, della zoologia e della didattica. Un primo incontro in vista del centenario dalla morte che ricorrerà nel 2022. Il Comune di Lizzanello ha in programma infatti tante altre iniziative e si propone come obiettivo quello di dar vita a una fondazione intitolata allo studioso, recuperando anche la sua casa natale con il coinvolgendo degli eredi. Tanti gli interventi che hanno ricordato Cosimo De Giorgi: dal primo cittadino Fulvio Pedone alla Consigliera con delega alla Cultura Paola Buttazzo, e ancora la prof.ssa Assunta Corsini Dirigente Scolastico, il prof. Gianluca Tagliamonte, Direttore del Dipartimento dei Beni Culturali di Unisalento, il professor Mario Spedicato con l’attenzione focalizzata sul Cosimo De Giorgi inedito e il meteorologo. A lui infatti si deve la fondazione, nel 1872, dell’osservatorio meteorologico di Lecce e la rete termopluviometrica salentina. De Giorgi fu inoltre l’ideatore di un modello di sismografo che porta il suo nome.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*