Processo Network, dura condanna per il boss Salvatore Rizzo

LECCE- Traffico di droga all’ombra della Scu. Si conclude con una condanna a 27 anni di carcere per il boss Salvatore Rizzo il processo Network, per gli imputati che hanno scelto il rito ordinario. La sentenza è stata emessa dai giudici della Seconda Sezione Penale. Rizzo è accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti con l’aggravante delle modalità mafiose.

Oltre al boss ci sono state altre condanne: Carmelo De Pascalis, 54 anni di Cavallino (6 anni), Giuseppe Perfetto, 55 anni di Sanarica( 4 anni), Raffaele Panarelli, 64 anni di Vernole ( 3 anni), Anna Longo, 56 anni di S.Cataldo (6 mesi), Mario Greco, 53anni di Lecce (1 anno e 6 mesi).

A sostenere l’accusa il Procuratore Aggiunto Guglielmo Cataldi. L’operazione Network era stata condotta dall’attività congiunta di Squadra Mobile e Ros e tre anni fa aveva portato all’arresto di 43 persone.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*