Carrozzo:”non politicizzare Lecce Libera”. Valentini:”loro fuori e l’associazione é libera”

LECCE – Galeotta un’ospitata sul palco ed è subito spaccatura. Una trentina di commercianti di “Lecce Libera” annunciano di fare le valigie, perchè uno dei promotori, Sergio Valentini, avrebbe “sporcato” un comitato sciolto da qualunque influenza politica.

Il riferimento è allo scorso 21 gennaio, quando Valentini è salito sul palco invitato dal consigliere nonchè ex vicesindaco Gaetano Messuti. Quest’ultimo presentava un nuovo movimento “Sentire Civico”, che tra i vari temi tratterà anche quello del piano traffico, oggetto di polemiche da circa 2 mesi e motivo per il quale sabato 20 era stata programmata una serrata. A puntare il dito è Nando Carrozzo, titolare del “Nando’s Pub”: lui e altri 30 commercianti circa annunciano di prendere le distanze da un comitato “libero solo in fase embrionale” precisano.

A rispondere è direttamente Sergio Valentini, titolare del “Vita Restaurant”, che precisa di essere stato inviatato sul palco nelle vesti di imprenditore. “Il comitato è e resta libero -annuncia- il consigliere Messuti è prima di tutto un mio amico”.

E sulla faccenda interviene anche il Consigliere Gaetano Messuti. “Sentire civico non è una realtà da inquadrare in un contenitore politico o partitico. Valentini è stato invitato come imprenditore, così come sono stati invitati sindacati, sindaci e altri ospiti per fornire una testimonianza sui temi che il movimento intende approfondire. Dunque nessuno dei presenti, salendo sul palco, può definirsi “schierato” politicamente”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*