Finanza personale: meglio risparmiare o investire?

minerva

Finanza personale: meglio risparmiare o investire?

Molti nuovi investitori non capiscono che risparmiare denaro e investire denaro sono due concetti molto differenti tra di loro, a partire dalle finalità. Occupano ruoli diversi nella strategia finanziaria e nel bilancio. Quindi, assicuratevi di aver chiaro questo concetto fondamentale prima di iniziare il vostro viaggio per costruire la vostra indipendenza finanziaria, perché potrebbe salvarvi da stress e delusioni e soprattutto dalla richiesta di un prestito veloce (nopea laina), che potrebbe innescare un processo che vi porterà a non poter recuperare più la vostra posizione.

Qual è la definizione di risparmio?

Risparmiare denaro è il processo secondo cui si mettono da parte dei soldi in modo duraturo e sicuro, bloccandoli all’interno di un conto. Ciò può includere conti correnti e libretti di risparmio.

Soprattutto, le riserve di liquidità devono essere sempre disponibili in qualsiasi momento.

All’epoca non era stato segnalato, ma durante il crollo dell’economia nel periodo 2009, alcuni gestori fondi avrebbero inviato i loro coniugi a prelevare quanto più denaro contante possibile dagli sportelli automatici, perché credevano che l’intera economia stesse per crollare e che non ci sarebbe stato alcun accesso alle banconote per un po’ di tempo.

Qual è la definizione investimento di denaro?

Investire denaro è il processo secondo cui scegliete di utilizzare i vostri soldi, o capitale, per acquistare un bene che si pensa abbia una buona probabilità di generare un tasso di rendimento sicuro e accettabile nel tempo, rendendovi più ricchi anche se significa avere una certa instabilità, forse anche per anni. Gli investimenti veri e propri sono sostenuti da un certo margine di sicurezza, spesso sotto forma di redditi dei proprietari.

Gli investimenti migliori tendono ad essere le cosiddette cespite come azioni, obbligazioni e immobili.

‘Quanto dovrei risparmiare’ contro ‘quanto dovrei investire’?

Il risparmio dovrebbe quasi sempre avvenire prima di investire. Pensate al risparmio come il fondamento su cui è costruita la vostra casa finanziaria.

La ragione è semplice. A meno che non si eredita una grande quantità di ricchezza, è il vostro risparmio che vi fornirà il capitale per alimentare i vostri investimenti. Se i tempi diventeranno difficili e avrete bisogno di denaro contante, probabilmente venderete i vostri investimenti nel momento peggiore possibile. Non è una ricetta per arricchirsi.

Ci sono due tipi principali di programmi di risparmio che dovreste includere nella vostra vita. Ovvero:

– Come regola generale, i vostri risparmi dovrebbero essere sufficienti a coprire tutte le vostre spese personali, inclusi ipoteca, pagamenti di prestiti, costi assicurativi, bollette, vitto e vestiario per almeno sei mesi. In questo modo, se perdete il vostro lavoro, avrete tempo sufficiente per sistemare la vostra vita senza la pressione estrema che vive chi non ha più uno stipendio su cui contare e non dover rischiare tutto con un prestito non garantito – vakuudettomat lainat in lingua finlandese.

– Qualsiasi scopo specifico nella vostra vita che richiederà un grande ammontare di denaro contante per cinque anni o meno dovrebbe essere orientato al risparmio, non all’investimento. Il mercato azionario a breve termine può essere estremamente instabile, perdendo oltre il 50% del suo valore in un solo anno. L’acquisto di una casa è un ottimo esempio.

 

pubbliredazionale

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*