Controlli della DIA nella ditta IGECO e nella darsena di San Cataldo

LECCE/GALUGNANO – Accesso antimafia: è in corso un’attività della DIA e delle forze di polizia -carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia- nella sede legale della IGECO, società di costruzioni di Galugnano, frazione di San Donato, e nel cantiere della darsena di San Cataldo, di cui la ditta ha l’appalto per i lavori di ammodernamento.

Si tratta di un’attività di competenza della Prefettura, nell’ambito dell’organismo di coordinamento chiamato GIA, di cui fanno parte le forze di polizia, la DIA e l’ispettorato del lavoro. Da quello che si sa al momento, l’acquisizione degli atti ha preso le mosse dall’operazione “Coltura”, che poi portò allo scioglimento del consiglio comunale di Parabita per infiltrazioni mafiose. L’attività si svolge sulla base di elementi conoscitivi che vengono acquisiti in sede giudiziaria. Alcune figure del clan che fu sgominato dai carabinieri, ritenute rilevanti rispetto all’individuazione delle condizioni che portarono allo scioglimento del consiglio, sarebbero stati in servizio presso l’azienda oggi controllata.

L’azienda, dal canto suo, nella persona della presidente Cinzia Ricchiuto, parla di un controllo assolutamente normale per le aziende che operano per la pubblica amministrazione, che è un settore comunemente attenzionato. “Quella in corso -dice- è una normale procedura di verifica sui dipendenti, che affrontiamo con serenità e con fiducia nelle istituzioni”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*