Stabile su 275: Regione e Anas non possono escluderci

LECCE- “L’Assessore ai Trasporti Antonio Nunziante e l’ANAS sappiano che la Provincia di Lecce non si fa prendere in giro, perché solo con questo termine si può definire la decisione unilaterale dei due enti di presentare il progetto di raddoppio della Statale 275 senza un tracciato unitario e completo, così come stabilito nell’ultimo ed evidentemente inutile incontro regionale”. Lo dice il Consigliere Delegato a Strade e Trasporti Publici della Provincia di Lecce, Renato Stabile.  “In quella sede -scrive- l’Assessore Nunziante e ANAS presero l’impegno di elaborare “entro il 31 dicembre” era l’ottimistica versione dei due enti “un progetto unitario di raddoppio da sottoporre agli enti locali per la condivisione”. Ora, tra l’altro con 20 giorni di ritardo sulle promesse e senza nessuna sbandierata condivisione, ci è stato inviato un progetto per addirittura tre stralci funzionali, da Maglie a Scorrano Sud, da Scorrano Sud a Montesano Nord e da Montesano Nord alla Zona Industriale di Tricase, Specchia e Miggiano. Insomma, di arrivare a Santa Maria di Leuca non se ne parla, nonostante la parvenza di rassicurazione che è stata data alla Provincia di Lecce prima di Natale, promettendo addirittura di venire a presentare al territorio e all’opinione pubblica il progetto unitario a Lecce nella sede della Provincia, altro fatto completamente disatteso. Per questo, assieme al Presidente della Provincia Antonio Gabellone, abbiamo inviato una immediata lettera di chiarimenti agli interessati “.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*