Agguato a colpi di pistola a due passi dalla piazza: a processo il responsabile

CAVALLINO- Sarà processato con il rito abbreviato Ivan Franco, 32 anni di Cavallino , arrestato il 27 giugno scorso per un agguato a colpi di pistola avvenuto qualche giorno prima a Cavallino, nei pressi della piazza del paese. La vittima era un ragazzo del posto finto in ospedale con due proiettili nella gamba.  Lo ha stabilito il gup Giovanni Gallo accogliendo la richiesta dell’avvocato difensore Riccardo Giannuzzi. Il giorno dell’agguato Ivan Franco, personaggio già noto alle forze dell’ordine, aveva trascorso la serata in un bar. A scatenare la sua ira la gelosia e la convinzione che quella che sarebbe stata di lì a poco la vittima insidiasse la sua ragazza.  Quando questo si era allontanato per salire in auto, lo aveva raggiunto e gli aveva sparato contro.

Ad arrestarlo, dopo qualche giorno di latitanza, squadra mobile e carabinieri che durante la perquisizione in casa avevano trovato una pistola 357 Magnum con matricola abrasa, munizionamento e un ordigno esplosivo. L‘udienza si terrà 28 febbraio prossimo. La tesi dell’avvocato Giannuzzi è che Ivan Franco non volesse ferire il ragazzo, ma solo colpire la portiera per intimorirlo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*