Cani sfrattati dalle cucce: lettera al Ministro della Salute

GALATONE- “Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente“. Ricordando l’articolo  1 della legge n. 281 del 1991, l’Onorevole Serenella FUCKSIA scrive al Ministro della Salute per continuare ad accendere i riflettori su quanto accaduto a Galatone, dove 4 cani randagi sono stati sfrattati dalle loro cucce perchè non decorose. Sia cittadini che l’esponente locale di Forza Italia si sono sin da subito mobilitati in supporto dei loro amici a 4 zampe, fino ad oggi con l’intervento anche dell’On. Fucksia in cui scrive: “si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dei fatti esposti e se, nell’ambito della propria competenza, non ritenga opportuno intervenire, alle luce della violazione della normativa in materia di tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*