L’assassino di Noemi compie 18 anni in carcere

CAGLIARI- Ha compiuto 18 anni in carcere, oggi, Lucio, assassino reo confesso di Noemi Durini. Il giovane di Montesardo, frazione di Alessano, arrestato lo scorso 13 settembre, è detenuto nell’istituto per minorenni di Quartuccio in Sardegna, con l’accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dalla crudeltà e dai utili motivi. Secondo quanto riferito dai suoi legali, il giovane è controllato a vista per via dei reiterati propositi suicidi che lo hanno portato, per i sensi di colpa, a infliggersi gesti di autolesionismo. Negli ultimi giorni il pool di consulenti e periti della Procura e delle parti hanno sottoposto il ragazzo a visite mediche e psichiatriche per valutarne lo stato psicofisico e la sua capacità di intendere e di volere riscontrando anche segni e ferite sul corpo che il ragazzo si sarebbe autoinflitto.

La direzione penitenziaria del carcere avrebbe inviato una segnalazione alla Procura per i minorenni di Lecce per valutare l’ipotesi di un trasferimento in una struttura psichiatrica. Possibilità che però potrà essere presa in esame dopo che sarà ultimata la perizia in corso disposta dal gip del Tribunale per i Minorenni di Lecce, Ada Colluto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*