“Io bevo analcolico”: la prevenzione fa rete in nome del divertimento sicuro

LECCE- Insieme in nome del divertimento sano.  Incontro presso la Polizia Municipale per trovare una sintesi tra amministrazione, scuola e titolari dei locali leccesi contro l’abuso di alcol tra minori. Diverse le proposte sul tavolo e le idee, ma la regola principale da applicare sarà quella della prevenzione. No quindi tanto alle sanzioni, sì invece a un controllo più serrato con agenti in borghese. Ci saranno inoltre diversi incontri nelle scuole con esperti del settore, volti a sensibilizzare i giovani e i genitori verso un approccio più maturo alla movida. “Io bevo analcolico” sarà, infatti,  lo slogan di questa proficua collaborazione, in cui ogni ragazzo sarà direttamente coinvolto. Ora però è tempo di mettersi a tavolino e mettere nero su bianco i progetti, in modo da poterli presentare mercoledì 29 novembre  dove tutto avrà ufficialmente inizio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*