Bimba caduta dal balcone, indagata la zia per abbandono di minore

LECCE- La bimba di quattro anni precipitata dal balcone di casa in via Sozy Carafa lunedì pomeriggio è fuori pericolo ma le sue condizioni restano comunque gravi. É al Vito Fazzi, in Rianimazione, intubata, con un’emorragia cerebrale, monitorata costantemente da medici e infermieri. Per il grave incidente il pm di turno Francesca Miglietta ha iscritto nel registro degli indagati la zia 33enne della piccola, ovvero la persona che era in casa con lei e con altri cuginetti con i quali la bimba stava giocando. L’ipotesi di reato è di abbandono di minore. Un atto dovuto, per far luce sulla vicenda e chiarire eventuali responsabilità. La bimba era stata affidata dai genitori alla zia 33enne, che l’ha persa di vista per qualche attimo e poi l’ha ritrovata su un terrazzino del piano inferiore. La donna ha raccontato quanto accaduto ai carabinieri di Lecce che l’hanno ascoltata subito dopo l’incidente. La bimba era in casa della zia insieme ad alcuni cuginetti e tutti insieme, nel primo pomeriggio, si sarebbero diretti verso il piano superiore a casa di alcuni amici. La piccola, pero’, e’ rimasta indietro e, per motivi ancora non chiari, e’ andata sul balcone, dove si e’ sporta fino a cadere. Un volo di pochi metri, ma, considerando la giovane età della vittima, comunque traumatico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*