Quinto: in questi 90 giorni ogni atto potrebbe essere impugnato, Salvemini chieda l’anticipazione del Cds

LECCE- Per l’avvocato Pietro Quinto incertezza sulla legittimità del consiglio comunale e l’assise può agire ma a rischio. Si potranno impugnare tutti gli atti entro i 60 giorni. Salvemini chieda l’anticipazione al Consiglio di Stato. Ma per Rotundo il consiglio dovrà decidere per il bene della città.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*