Il lato oscuro della movida leccese, cittadini esasperati: si attivino più controlli

LECCE- Dal Convitto Palmieri la movida si sposta all’imbocco di via Carlo Russi e questa via rappresenta, nel week-end dall’1 di notte in poi, una via di transito sino a giungere in via beccherie vecchie che permette l’uscita su Porta San Biagio, senza tralasciare le stradine laterali. Transito “farcito” da sfacciate soste per permettere ai frequentatori di usare le strade per fare i propri bisogni. Ma non solo. Da via Carlo russi sino a via dei Perroni passando da via Ferrari e transitando da via beccherie vecchie, flotte di giovani si incrociano e quando alcuni di questi sono brilli non sono rari gli scontri e le risse come accaduto in quest’ultimo week. I residenti e i commercianti chiedono un controllo costante perché la situazione è divenuta insopportabile. Occorre il transito delle forze dell’ordine considerato che spesso i turni della Polizia Municipale potrebbero non garantirne una presenza superata l’1.00 di notte.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*