In Forza Italia 34 nuovi ingressi tra amministratori, presidenti di associazioni e professionisti

LECCE- Otto nuovi amministratori, tra cui l’ex sindaco di Leverano Giovanni Zecca e l’assessore Pasquale de Monte, che hanno aderito al partito e 26 nuovi responsabili cittadini dei dipartimenti cooptati e portati in Forza Italia proprio da Paolo Pagliaro componente dell’Ufficio di Presidenza Naz.le che ha così dato seguito a quanto fatto lo scorso 30 settembre, quando aderirono altri 22 amministratori. “C’è voglia di Forza Italia”, ha esordito Pagliaro in questo nuovo incontro alla presenza del coordinatore  regionale Luigi Vitali e provinciale Paride Mazzotta. “Queste adesioni hanno un valore importante perché denotano un nuovo apprezzamento per il nostro grande partito. Ci sono altri amici che attendono ma vogliono aderire, prima però vogliono capire chi saranno i candidati alle prossime politiche. – continua  Pagliaro – In questi mesi abbiamo fatto un lavoro enorme, tra le gente, per avvicinare alla politica persone che si erano disinnamorate e che ora si sono riavvicinate. E saremo in tantissimi e io invito le persone a metterci la faccia, a non aver paura ma la verità è che non vogliono più vedere politici salentini che per vent’anni, pur ricoprendo cariche importanti, non hanno fatto nulla per il territorio. Noi, tutti insieme, dobbiamo ritrovare il valore etico della politica. Dobbiamo parlare di valori, onore e lealtà. La politica si fa per sempre e non soltanto durante la campagna elettorale. Oltre ai nuovi ingressi presentiamo anche i responsabili dei Dipartimenti (Regionalismo/ Federalismo identità territoriale; Comunicazione, Turismo e Cultura) che sono laboratori meravigliosi nei quali crescere e fare la buona politica. Le persone che sono entrate vogliono la garanzia che non ci siano più vecchi politicanti che hanno fatto solo il proprio interesse, e queste garanzie le deve dare il partito”.

Il partito berlusconiano punta quindi a riorganizzarsi sul territorio: “Siamo in una fase in cui Forza Italia ha ritrovato il suo appeal ed i ritorni, così come i nuovi ingressi, lo dimostrano -afferma l’On. Vitali- Posso rassicurare tutti di una cosa: nessuno di quelli che hanno provocato scissioni in prima persona rientreranno in Forza Italia, noi siamo pronti ad accogliere adesioni convinte e così stiamo facendo. Ovvio che saremo alleati con chi fa parte del centro destra, alleati ma ognuno a casa propria. – continua – Inizierò un giro nel Salento, a cui d’altronde sono molto legato perché ho origini casaranesi, per riorganizzare le segreterie cittadine del partito, abbiamo atteso questi nuovi ingressi ma ora dobbiamo iniziare questo lavoro. Questo però non vuol dire che siano finiti i nuovi ingressi, le porte di Forza Italia sono sempre aperte a chi vuole fare politica con passione”.

Ma Forza Italia ha in serbo nuove sorprese: “La settimana prossima – ha dichiarato Paride Mazzotta, coordinatore provinciale– ci saranno altre novità per il nostro partito, ci ritroveremo ancora qui e poi daremo inizio alla riorganizzazione delle segreterie cittadine”. Altra tappa importante, l’11-12 novembre quando si svolgerà la grande Festa del partito azzurro che coinvolgerà diversi esponenti nazionali.

Ecco chi sono i nuovi:

Tonio Campa consigliere comunale di Sanarica; Pasquale De Monte assessore demanio e condono, patrimonio edilizio di Porto Cesareo; Antonio Garzia consigliere comunale di San Cesario di Lecce; Luigi Massa consigliere comunale Veglie; Francesca Matino consigliere comunale di Leverano; Marco Miccoli consigliere comunale di Veglie; Fabiana Rucco consigliere comunale di Guagnano; Giovanni Zecca già sindaco e attuale consigliere comunale di Leverano.

Per il Dipartimento Turismo: Ezio Bolognese di Carpignano Salentino; Pamela Calosso di Lecce – Marina di Torre Chianca; Francesco Colaci di Galatina; Emanuele Franza di Ugento; Vladimiro Miceli di Bagnolo del Salento; Luisa Milelli di Galatone; Luciano Montinaro di Martano; Michelino Ricci di Lecce – Marina di Frigole; Stefano Stella di Leverano; Rosa Tarantino di Nardò.

Per il Dipartimento Cultura: Giuseppe Alemanno di Veglie; Angelo Donno di Taviano; Giacomo Casciaro di Diso; Angelo Piperno di Monteroni; Michele Pirelli di Castrignano del Capo; Tina Rizzo De Giovanni di Cutrofiano; Marta Rossetti di Collepasso.

Per il Dipartimento di Comunicazione: Amalia Borrelli di Lecce; Ilaria Greco di San Cesario; Gianfranco Loreta di Galatina; Salvatore Scordella di Taurisano

Per il Dipartimento Regionalismo, Federalismo e Identità Territoriale: Ivan Cofano di Corigliano, Salvatore Del Vecchio di Squinzano, Giorgio Frigoli di Lecce; Salvatore Ponzo di Taurisano; Davide Secli di Aradeo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*