Attualità

Castello confiscato a Cutrofiano, il Comune: “riavvieremo subito l’iter per l’assegnazione”

CUTROFIANO – Dopo il servizio di Telerama, il sindaco di Cutrofiano Oriele Rolli annuncia che da queste ore gli uffici comunali sono a lavoro per riavviare il percorso per ottenere l’assegnazione dell’ex castello Lazzari, confiscato in via definitiva nel 2013 a Santo Paglialunga, condannato in primo grado per usura aggravata, e rimasto abbandonato per anni, fino ai cedimenti strutturali dell’ultimo periodo.

La procedura si è inceppata nel settembre 2016, dopo che il Comune ha chiesto all’Agenzia per i beni confiscati nazionale, su sollecito di quella regionale, se ci sono beni che ricadono nel suo territorio da poter incamerare. Il mancato riscontro a quelle mail ha condotto l’intera procedura su un binario morto. E lì è rimasta, per un anno.

Ora, la macchina prova a rimettersi in moto. E bisognerà pure fare in fretta: senza il passaggio dell’immobile nel patrimonio indisponibile del Comune, non si potrà partecipare al prossimo bando che la Regione Puglia sta predisponendo per finanziare progetti di riutilizzo sociale dei beni confiscati. E dunque, senza quell’assegnazione il Comune dovrà lasciare nel cassetto il piano che ha in mente e che, a suo avviso, serve eccome per il territorio: trasformare quel casino di caccia in una residenza di recupero per tossicodipendenti.

Intanto, la Polizia locale dovrà anche verificare chi abusivamente coltiva le terre intorno al castello. Nel feudo di Cutrofiano, tra l’altro, va ricordato, ricadono anche altre quattro villette appartenute a Paglialunga, ex presidente della finanziaria Aradeo spa che, stando agli esiti del processo di primo grado, ha mandato sul lastrico un intero paese, applicando tassi usurai del 50-60 per cento.

Articoli correlati

Isabella e Alessandro Vespa (figlio di Bruno Vespa) hanno pronunciato il fatidico “sì” nella cattedrale di Oria

Redazione

Ballottaggio, incontro “segreto” con vertici Asl e dirigenti medici

Sergio Costa

Centrodestra: “Emiliano chiama alle armi i primari della Asl pro Salvemini”

Sergio Costa

A Brindisi premiati gli studenti con il premio “Honestas”

Andrea Contaldi

Incentivi e opportunità per le imprese, continuano i convegni informativi di Federaziende

Barbara Magnani

Arpal e Progetto Policoro a sostegno delle fasce più deboli

Andrea Contaldi