Marijuana per 7 milioni di euro: maxi sequestro, in manette tre albanesi

LECCE- Un inseguimento in mare nella notte si è concluso con l’arresto di tre cittadini albanesi e un sequestro di circa 700 chili di marijuana. Lo scafo è stato rintracciato nella notte dal Roan di Bari, il reparto aeronavale della Guardia di Finanza. A bordo l’ingente quantitativo di droga destinato al Salento.

I trafficanti hanno cercato di darsi alla fuga e, nel vano tentativo di acquisire maggiore velocità e sfuggire alla cattura, si sono liberati di parte del carico gettandolo in mare. Da lì, un concitato inseguimento e, poco dopo, l’abbordaggio dell’imbarcazione, a poche miglia al largo di Otranto. Il mezzo utilizzato, un gommone lungo 8 metri, con due potenti motori fuoribordo, è stato sequestrato.

Gli scafisti, L.B. di 38 anni, X.H. 24 anni e H.M. 23 anni, tutti di Valona, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti. La marijuana recuperata in mare e sequestrata dai finanzieri era confezionata in 31 colli di varie dimensioni, del peso complessivo di 712 kg, che al mercato clandestino avrebbe fruttato al dettaglio oltre 7 milioni di euro.

Dall’inizio dell’anno 2017, sono oltre 28 le tonnellate di marijuana trasportata via mare sequestrate, 38 gli scafisti arrestati e 22 i natanti sottratti alle organizzazioni criminali dalla Guardia di Finanza in Puglia; nell’intero anno 2016, sempre dalle Fiamme Gialle pugliesi, ne avevano sequestrate circa 22 tonnellate.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*