In un’azienda agricola 7 lavoratori in nero, di cui 5 stranieri: scatta la multa

BRINDISI – Tutto ha avuto inizio da una segnalazione del centro di accoglienza per immigrati extracomunitari di San Pietro Vernotico: ai Carabinieri è stato comunicato l’allontanamento volontario di due ospiti dalla struttura. Da qui l’avvio delle indagini: i due, di cui uno minorenne, erano stati arruolati da un’azienda agricola del posto per la raccolta di pomodori.

Non solo loro: i lavoratori impiegati rigorosamente “in nero” sono risultati in 7: 2 di nazionalità italiana e 5 cittadini extracomunitari. L’intervento ispettivo della Guardia di Finanza ha individuato i terreni agricoli in questione riconducibili ad un imprenditore agricolo del posto. A quest’ultimo le fiamme gialle hanno contestato violazioni amministrative in materia di impiego di lavoratori in nero, per un totale di 21.000,00 euro.

Su tutto il territorio provinciale, ad oggi, il numero dei lavoratori “in nero” ammonta a 87 , mentre per 283 lavoratori la posizione è risultata comunque irregolare; 50 i datori di lavoro verbalizzati.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*