Attualità

Carovana della giustizia a Borgo San Nicola: “subito riforma ordinamento penitenziario”

LECCE – La carovana della giustizia sceglie come ultima tappa Borgo San Nicola a Lecce. Prima il banchetto presso il Tribunale civile, poi la delegazione dei radicali entra nella casa circondariale leccese: qui dove, secondo i dati del Ministero della Giustizia, su 617 posti regolamentari sono presenti 928 detenuti. Su 719 agenti di polizia penitenziaria previsti, effettivi sono 606.

Gli obiettivi della Carovana oltre che attuali risultano dunque urgenti: la raccolta di firme sulla proposta di legge delle Camere Penali per la separazione delle carriere dei magistrati, arrivata già a oltre 63.000 sottoscrizioni; amnistia e indulto, premessa indispensabile per una Giustizia giusta; superamento di trattamenti crudeli e anacronistici come il regime del 41 bis e il sistema dell’ergastolo, a partire da quello ostativo; approvazione dei decreti delegati della riforma dell’Ordinamento Penitenziario; 3.000 iscritti al Partito Radicale entro il 31 dicembre 2017 per continuare le lotte di Marco Pannella.

L’iniziativa non violenta consiste nel digiuno, nello sciopero della spesa e nel rifiuto del carrello, finalizzata nel richiedere al più presto appunto l’attuazione della riforma dell’ordinamento penitenziario. A sostenere l’iniziativa anche la Vicepresidente della Provincia di Lecce Paola Mita e poi il partito di Forza Italia, rappresentato dal segretario provinciale Paride Mazzotta e Paolo Pagliaro membro dell’Ufficio di Presidenza Di Fi. “Una battaglia questa -dicono- che rappresenta una delle priorità del nostro programma politico“.

La battaglia dunque, a più voci, continua. Obiettivo: difendere quei pilastri di un sistema democratico che si rispetti, troppo spesso dimenticati e rispolverati solo quando il problema, raggiunto l’apice, balza agli onori della cronaca.

 

Articoli correlati

S.Oronzo: strade e zone off limits e attenzione particolare a processione ed eventi serali

Redazione

Da domani funerali in chiesa. Martedì arrivano i termoscanner. Sanificazione: decide la Soprintendenza

Redazione

Scontro tra due auto: cinque feriti tra cui tre bambini

Redazione

Affidamento servizi a SanitàService: il Tar dà ragione alla Asl di Taranto

Redazione

Il cuore si ausculta su un tir

Redazione

Scuole, più della metà dei bambini torna in classe

Redazione