Noemi, i post su Fb e il giallo sulla scomparsa: è lotta contro il tempo

SPECCHIA- Ancora nulla. Nessuna novità, niente che possa far capire dove sia la piccola Noemi. Sono continuate fino al tardo pomeriggio le ricerche con i cani molecolari, tra grotte, inghiottitoi, cisterne e pozzi. Nel pomeriggio una segnalazione ha fatto concentrare tutti all’interno di una cava ad Alessano. Ma anche qui la 16enne, scomparsa da domenica scorsa, non c’era.

Ci sono tutti: il nucleo Saf dei Vigili del Fuoco, i carabinieri del Sis, Sezione investigative scientifiche, la Protezione civile e diversi parenti di Noemi. Una grande squadra che senza sosta continua a cercarla. Tutto ha avuto inizio quella mattina del 3 settembre, poco dopo le 5, quando il suo ragazzo, 17enne di Montesardo, è passato a prenderla. Lei è uscita da casa senza cellulare, senza una borsa. Indossava solo una magliettina nera, i leggins neri e un paio di scarpe da ginnastica Adidas nere e bianche.

Da quel momento il nulla. Nessuno sa che fine abbia fatto e tantomeno il motivo di quell’improvvisata all’alba. Forse per chiarire una lite tra fidanzati? Chissà. Al momento si sa solo che il suo ragazzo, con cui aveva una relazione da circa un anno, avrebbe detto agli inquirenti di averla lasciata nei pressi del campo sportivo di Alessano, luogo da cui   sono partite le ricerche,  ma senza ancora portare a un epilogo.  E’ ancora giallo, c’è ancora da chiarire un passato incerto: Noemi, figlia di genitori separati, non era la prima volta che si allontanava da casa e con lui sembra che non avesse un rapporto così sereno. C’è chi parla di “lividi”, di momenti tristi, tanto che un suo post su Facebook sembra rimandare proprio alla loro relazione turbolenta..o forse no?

Al tempo stesso, c’è l’altra faccia della medaglia, quella che parla di una ragazza davvero innamorata…  e che proprio lo scorso 12 agosto ha scritto: “non stupitevi se siamo ancora qua, abbiamo detto per sempre e per sempre sarà!”.

Al momento la magistratura salentina indaga per sequestro di persona. Sul caso sono stati aperti due fascicoli: uno della Procura ordinaria, l’altro dalla Procura presso il Tribunale per i minorenni. Le ricerche invece riprenderanno domattina.

E.P.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*