Il Ministero approva la “Crociera sismica”

LEUCA- Come si legge nel decreto del Ministero dell’Ambiente con la data del 31 agosto si dà il via libera alla compatibilità ambientale di un progetto per l’effettuazione di un’indagine sismica di fronte al mar Ionio settentrionale, di fronte alla penisola salentina, praticamente nel mare di Leuca. 

Le concessioni d89, d90 e d91 FR GM riguardano la Global Med , microditta con sede legale in Colorado .  La d89 e’ stata approvata, le altre sono ancora in via di approvazione. Il tutto a 13 miglia da Santa Maria di Leuca  fuori dalla fascia di interdizione delle trivelle delle 12 miglia. Non è  lontanissima da varie aree protette fra cui i siti di interesse comunitario Costa di Otranto e Santa Maria di Leuca, San Gregorio e Punta Ristola, il litorale di Ugento, il Litorale di Gallipoli e l’Isola di Sant’Andrea, e Alimini. L’AirGun è un’analisi per la conoscenza del sottosuolo e spesso viene considerata l’anticamera delle trivelle per la ricerca del petrolio. Nonostante le osservazioni giunte, da Roma si dà il via libera alla “crociera sismica”. Per il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del Mare di concerto con quello dei beni e delle attività culturali e del turismo il progetto è compatibile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*