Santa Maria di Leuca, chiesto l’intervento di Emiliano per l’immobile delle polemiche

SANTA MARIA DI LEUCA – L’immobile delle polemiche diventa oggetto di una interrogazione a risposta scritta, che il consigliere regionale dei 5 Stelle Cristian Casili rivolge al presidente Emiliano e all’Assessore Pisicchio.

Si chiede se c’è regolarità nell’autorizzazione pratica edilizia rilasciata dal Comune di Castrignano del Capo alla marina di Leuca per la realizzazione “di una struttura destinata ad attrezzature portuali ubicata in zona F4 – attrezzature portuali del vigente strumento urbanistico del Comune di Castrignano del Capo“.

Ce ne siamo già occupati, poiché i dubbi sulla regolarità delle procedure sono stati avanzati anche dal titolare dell’hotel L’Approdo, che sorge alle spalle della struttura in oggetto.

Ora i 5 Stelle vogliono sapere, nello specifico:

-Se l’altezza massima dell’edificio in progetto rispetta le prescrizioni previste dal vigente strumento urbanistico del Comune di Castrignano del Capo

-Se i parametri e gli indici dei progetto, nello specifico Volume e Indice di Fabbricalità Fondiario, risultino in linea con quelli prescritti dalle NTA del vigente strumento urbanistico del Comune di Castrignano del Capo e dal Regolamento Edilizio comunale

-Se la costruzione del piano primo previsto dal progetto è da considerarsi in linea con l’art. 33 del NTA dello strumento urbanistico del Comune di Castrignano del Capo.

-Se per la costruzione della nuova strada prevista dal progetto sia necessaria una variante al vigente strumento urbanistico del Comune di Castrignano del Capo.

-Se le destinazioni dei locali dell’edificio possono farsi rientrare tra i servizi annessi ad un area portuale, così come previsto dall’art. 33 del NTA dello strumento urbanistico del Comune di Castrignano del Capo.

-Se il progetto viene realizzato in conformità rispetto al progetto assentito.

-Se l’intervento edilizio riferito alla pratica in oggetto rispetta le norme previste dal PUTT/P e dal PPTR.

Una serie di dubbi che ora è chiamato a chiarire il presidente Emiliano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*