Drammi del mare, due vittime in poche ore

minerva

TORRE SAN GIOVANNI- TORRE SUDA- Tragica immersione per un 39enne Vigile del Fuoco di Salice Salentino. L’uomo ha perso la vita, stando ai primi accertamenti, dopo un malore accusato appena riemerso dall’acqua. Appasionato di apnea, Davide Innocente, si è inspiegabilmente sentito male. Aveva raggiunto Torre San Giovanni insieme ad un amico, erano su una barca d’appoggio, non molto distanti dalla riva.  E’ stato proprio il ragazzo che era con lui ad allertare i soccorsi, e ad accompagnare la vittima fino alla battigia. Giunti sul posto però i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Intervenuti anche i militari della Capitaneria di Porto ed i Carabinieri per i rilievi. Il magistrato ha disposto l’esame autoptico che sarà eseguito nelle prossime ore.

Stessa, sfortunata, sorte per il 73enne di Taviano, Settimio Mercutello, stroncato da un probabile infarto mentre usciva dal mare, sotto gli occhi della moglie. Questo secondo episodio è accaduto a Torre Suda intorno alle 10.30 del mattino. Anche in questo caso, l’intervento dei sanitrari si è, purtroppo, rivelato inutile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*