Debiti fuori bilancio, Rotundo: “Perrone si assuma le sue responsabilità e approvi i debiti della sua gestione”

LECCE – Invece di polemizzare, l’ex sindaco Paolo Perrone farebbe bene ad assumersi le sue responsabilità ed approvare in consiglio i debiti della sua gestione. Arriva dritto al punto il capogruppo Pd a Palazzo Carafa Antonio Rotundo.

Come avevamo ripetutamente denunciato dai banchi della minoranza -scrive in una nota- contrariamente ai manifesti 6×3 che annunciavano il lascito di un bilancio inattaccabile, la verità è che il primo consiglio comunale è costretto a riconoscere l’esistenza di 7 milioni di debiti fuori bilancio.

Cercare di edulcorare l’entità del debito come fa Perrone richiamando i 50 milioni di debiti ricevuti in eredità 10 anni fa è davvero incomprensibile oltre che scorretto -incalza Rotundo- perché finge di dimenticare che lui ha ereditato da se stesso i debiti in quanto assessore e vice sindaco della Poli in perfetta continuità politico-amministrativa. Sono in questo quadro da sottolineare, al contrario, le dichiarazioni equilibrate di Giliberti a cui credo spetti dare prova che la destra cittadina non è quella di Perrone e compagni e che sarà in grado di farsi carico responsabilmente del difficile passaggio amministrativo senza anteporre calcoli politici e di parte, rispetto agli interessi della città“.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*