AttualitàCronaca

Inchiesta antiracket, in Cassazione la scarcerazione per Gorgoni

LECCE- Ricorso in cassazione per Pasquale Gorgoni, in carcere perché accusato di una serie di reati nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta truffa Antiracket Salento, portata avanti dalla Guardia di Finanza. Il legale difensore del 62enne lecce, ex funzionario dell’ufficio Patrimonio, ha depositato il ricorso alla corte suprema in mattinata. L’avvocato Amilcare Tana ha deciso così di impugnare la decisione del Tribunale del Riesame che il 28 maggio scorso aveva rigettato la richiesta di scarcerazione. I motivi sui quali si basa il ricorso sono diversi: innanzitutto l’insussistenza delle esigenze di custodia cautelare. Gorgoni, in carcere insieme alla presidente dell’Associazione antiracket Maria Antonietta Gualtieri, nell’ultimo periodo ha avuto anche dei problemi di salute. Ricorso in cassazione contro la decisione del riesame anche per Serena Politi, 40enne di Carmiano, attualmente agli arresti domiciliari. A presentarla il suo legale Giuseppe Milli. Anche nel suo caso il Riesame ha rigettato la richiesta di scarcerazione.

 

Articoli correlati

Tragedia in mare, morto un sub di 50anni

Redazione

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Gallipoli, rissa all’esterno della discoteca: feriti due giovani

Redazione

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini