Già a fine estate i leccesi accoglieranno il nuovo Vescovo Mons. Michele Seccia

LECCE – Soltanto lo scorso aprile il Santo Padre aveva chiesto al Vescovo D’Ambrosio, tramite lettera della nunziatura apostolica, di avere pazienza per i tempi di successione e restare alla guida della Diocesi leccese almeno fino alla fine del 2017. Ma il passaggio di consegne potrebbe avvenire con largo anticipo: secondo i ben informati, tempo due mesi: a fine settembre sarà Monsignor Michele Seccia la nuova guida della comunità religiosa leccese.

Monsignor Seccia è nato a Barletta il 6 giugno di 66 anni fa ed è attualmente Vescovo della diocesi di Teramo-Atri.

Ordinato sacerdote a 26 anni, nei successivi 40 anni tanti i ruoli ricoperti: prima di essere nominato vescovo è stato anche Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie.

Monsignor Seccia ha ricevuto l’Ordinazione episcopale nel ’97 diventando Vescovo di San Severo, fino al 2006 quando è stato trasferito in Abruzzo, nella diocesi di Teramo Atri. In seno alla Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana è Delegato Regionale per l’Insegnamento della Religione Cattolica.

Lo scorso 27 maggio Monsignor Seccia -probabilmente per mettere a tecere le indiscrezioni sul suo trasferimento nel Salento, dal momento che la notizia della nomina dei vescovi dovrebbe restare segreta fino all’annuncio ufficiale la cui data è sempre indicata dalla Santa Sede- ha scelto di diramare una nota a mezzo stampa: “al momento -si legge- non esistono disposizioni in tal senso. Il rincorrersi delle voci di trasferimento va letto alla luce di un fenomeno per il quale, quando un vescovo va via per raggiunti limiti di età (come nel caso dell’arcivescovo Domenico D’Ambrosio di Lecce) è normale che si facciano ipotesi e supposizioni sul futuro successore con nomi possibili o auspicabili. In questo caso, data la mia origine pugliese, è stato accostato il mio nome al futuro successore di Mons. D’Ambrosio“.

A distanza di circa un mese e mezzo quelle stesse voci però sembrerebbero proprio essere confermate. La festa dei Santi Patroni leccesi di quest’anno sarà in ogni caso una delle ultime occasioni in cui i leccesi potranno incontrare e salutare Mons. D’Ambrosio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*