Processo a Luigi Pepe per presunto abuso d’ufficio su Minelli: udienza rinviata

minerva

CAMPI SALENTINA- Slitta l’udienza nel processo a carico di Luigi Pepe, Presidente dell’ordine dei Medici, accusato di presunte pressioni e ingerenze nella gestione del Centro Imid di Campi Salentina, diretto da Mauro Minelli. Pepe, tramite il suo legale, aveva rinunciato all’udienza preliminare prevista per il 24 gennaio e il gip decise per il rinvio a giudizio.

Dopo una prima udienza-filtro, oggi sarebbe stata la volta della prima vera udienza, ma una certificazione medica ha attestato l’impossibilità di Pepe di prersentarsi. Il giudice ha così rinviato al 15 settembre e 27 ottobre prossimi.

L’inchiesta ha avuto inizio nel 2014, a seguito di un esposto presentato da Minelli, in cui ha denunciato una sorta di persecuzione da parte dell’Ordine, seguita da una sospensione e dalle successive dimissioni, che hanno portato alla chiusura del Centro Imid. Pepe è accusato di concussione, abuso d’ufficio, diffamazione, stalking e violenza o minaccia per costringere a commettere un reato. Stando all’accusa, il Presidente dell’ordine avrebbe costretto, abusando dei suoi poteri, Minelli a dimettersi, tramite presunte minacce, per raggiungere lo scopo della chiusura della struttura. Tutte accuse queste che dovranno essere dimostrate.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*