Santa Domenica: Scorrano si illumina d’immenso

SCORRANO- Scorrano si illumina d’immenso. In un tripudio di colori la Capitale Mondiale delle Luminarie ha aperto le danze a una delle feste patronali più attese dell’estate salentina, quella di Santa Domenica.

Successi di presenze per la prima serata dove in Piazza Vittorio Emanuele per la prima accensione delle colossali luminarie firmate da quattro ditte salentine. Tutto ha avuto inizio con la secolare ditta “Cesario di Cagna” di Giuseppe De Cagna e F.lli (Maglie) ha preso spunto dalla mitologia greca per realizzare un “Olimpo di luce” con 12 colonne che raggiungono i 27 metri di altezza, un grande portico, 5 volte a tutto sesto e 750mila lampadine e microluci a led, animate per la prima volta grazie al supporto della tecnologia Rgb;  Marianolight di Lucio Mariano (Corigliano d’Otranto) sulle note di Pink Floyd e Michael Jackson ha portato in scena  visioni ritmiche multicolore invitando gli spettatori a guardare attraverso una sorta di grandioso “Kaleidoscopio” ricreato attraverso 16 quinte speculari a scalare (dai 6 ai 20 metri), un rosone centrale del diametro di 24 metri e 160mila led e 65mila pixel matrix totali; Mariano Luminarie di Massimo Mariano (Scorrano)  si è ispirato invece alla Chiesa di San Francesco di Salvador del Bahia, emblema del barocco brasiliano, ricreata grazie a 4 torri di 27 metri e una galleria di ben 80 metri illuminate da circa 700mila lampadine; infine, a regalare atmosfere fiabesche, con Senza Parole di Vasco Rossi ci ha pensato la Nuova Elettro Luminarie di Angelo e Beatrice Fabrizio (da San Donaci, Brindisi) con una gigantesca cattedrale a tre navate.

Che dire..una serata ricca di emozioni e stupore, che si è svolta in estrema sicurezza…e con quel tocco di gusto, che ha portato in tanti ad assaporare la genuinità salentina nell’ambito della rassegna M’illumino di gusto, organizzata dall’agenzia Eventi Marketing & Communication di Carmine Notaro, che cura anche la grafica e la comunicazione della Festa.

Ricordiamo che le accensioni musicali si ripeteranno ogni sera, fino a domenica 9 luglio, sempre a partire dalle ore 21.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*