LECCE: sulla sinistra sbuca Di Matteo, mercato bollente in Via Col. Costadura

LECCE (di M. Cassone) – L’imprevedibilità del calciomercato è quasi inenarrabile, tutto cambia da un momento all’altro; i silenzi del direttore sportivo del Lecce, Mauro Meluso, nascondono nomi, idee e trattative. Uno dei suoi telefoni squilla spesso per i calciatori in esubero, i primi ad uscire, secondo le ultime notizie che abbiamo raccolto, potrebbero essere Maimone che interessa al Gubbio e ella Virtus Bassano ed Herrera tra Sicula Leonzio, Virtus Bassano e Gubbio, per Benassi timido interessamento del Melfi ma potrebbe essere diversa la sua destinazione. Sulla lista dei partenti c’è anche Agostinone, il resto si farà in seguito. Tantissime le richieste per Turchetta ma non si muoverà perché è un elemento che piace molto al mister e al diesse. Per la fascia sinistra invece è sbucato il nome di Luca Di Matteo, classe ’88 vecchia conoscenza, fino a ieri sembrava ben salda la posizione di Sergio Contessa come titolare, in questo caso tutto tornerebbe in discussione. Di Matteo sembra vicinissimo a vestire nuovamente la maglia giallorossa, infatti vanta 7 presenze nel 2012. Il calciatore di Pescara l’anno scorso ha giocato nel Latina collezionando 27 presenze. Nella sua carriera iniziata proprio nella sua città natale ha giocato inoltre con Palermo, Cittadella, Crotone, Vicenza, Lecce, Padova, Teramo, Virtus Lanciano e Latina. È un esterno ambidestro che preferisce giocare a sinistra e si disimpegna bene anche sulla mediana.

A centrocampo arriverà uno tra Ledesma e Gucher, mentre in attacco restano vive le ipotesi Perez e Di Piazza anche se, su quest’ultimo, c’è un forte interesse del Trapani che potrebbe complicare la trattativa col Lecce, e poi c’è un terzo nome sul quale il diesse Meluso lavora a fari spenti e potrebbe essere proprio lui il nuovo arrivo. I tifosi sui social, vera agorà dei nostri giorni, si chiedono se per il giorno del ritiro la rosa sarà al completo. Molto probabilmente arriveranno terzino e centrocampista prima ancora dell’attaccante, nel caso dovesse arrivare anche la punta prima del 13 luglio diventerebbe tutto più facile per mister Rizzo, perché avere una squadra completa almeno al 90%, al netto degli ultimi arrivi di under e uscita di over, sarebbe importantissimo per programmare una stagione lunga e difficile; una stagione in cui il Lecce non potrà più sbagliare.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*