Ultraleggero precipita in mare: due morti, tra cui un salentino

Piero Capoccia

CAGLIARI/ COPERTINO- Anche un salentino nella tragedia in volo. Un piper è precipitato nella tarda mattinata di mercoledì nello specchio d’acqua antistante la spiaggia di Portoscuso, nel Sulcis. Purtroppo le due persone che erano a bordo non ce l’hanno fatta: si tratta del pilota originario di Copertino, Piero Capoccia, 48 anni,  maresciallo in servizio alla base di Decimomannu e attualmente residente ad Ussana, e di Maria Cristina Cruccu, 41enne di San Gavino ma residente a Pabillonis.

I due erano pariti dal campo volo di Ussana tra le 8 e le 8.30, ma dopo una trentina di minuti qualcuno ha visto l’aeroplano inabissarsi, facendo scattare l’allarme. Intorno alle 11 la Guardia costiera di Cagliari e Portoscuso ha individuato il velivolo a circa 500 metri dalla spiaggia di Punta S’Aliga. Purtroppo per pilota e passeggero non c’era più nulla da fare.  L’ipotesi è quella di una avaria. La Procura della Repubblica ha comunque aperto un’inchiesta ed ha disposto una serie di verifiche per capire le cause della tragedia.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*