Non mantiene le distanze dalla moglie e l’assilla al telefono, 48enne ai domiciliari

doc cantina salice

UGENTO- Avrebbe dovuto mantenere le distanze dalla moglie e invece, come documentato dai fotogrammi del sistema di video-sorveglianza, la sera del 26 maggio è tornato in casa di lei. Poi le telefonate, anche di notte, continue, sul cellulare. Per questo a Massimo Congedi, 48 anni, di Ugento, i carabinieri della locale stazione hanno notificato un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla 1^ sezione Penale del Tribunale di Lecce. Gli arresti domiciliari scaturiscono da una nuova denuncia fatta dalla ex moglie per documentare il mancato rispetto del precedente divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*