Bombolette antiaggressione agli agenti penitenziari: Osapp fa da sé

minerva

LECCE – “Se sta male il poliziotto penitenziario, allora in carcere stanno male tutti”. Così Pasquale Montesano, segretario generale aggiunto dell’Osapp, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, torna sul sovraffollamento delle carceri nel Salento e in Puglia. Dopo l’ennesima aggressione nel carcere di Lecce -dove un detenuto si è scagliato prima contro un altro detenuto e poi contro due agenti, ferendoli- il clima è incandescente. E il sindacato, non ottenendo risposte dai vertici del sistema penitenziario, fino al ministro della Giustizia Andrea Orlando, ora pensa di correre ai ripari per conto proprio. Con proteste e iniziative: per prima cosa, si vogliono distribuire agli agenti le bombolette antiaggressione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*