Vigile salentino spara al suo superiore e poi si uccide: tragedia al Comando di Polizia Locale

SAN DONATO MILANESE- Omicidio-suicidio negli uffici del comando di Polizia locale a San Donato Milanese. E’ successo nel pomeriggio, dove un vigile urbano, originario del leccese, ha sparato al suo superiore uccidendolo e poi si è ammazzato.   L’agente, Massimo Schipa   di 52 anni, ha sparato al petto del vicecomandante, Massimo Iussa, 49 anni, e poi si è puntato la pistola alla testa e si è ucciso. Secondo le prime informazioni, all’origine del gesto attriti sul posto di lavoro. L’episodio è accaduto poco dopo le 15 in via Cesare Battisti 2. Entrambi sono stati trasportati d’urgenza in ospedale in condizioni gravi, ma sono morti poco dopo. Sulla tragica sparatoria ora stanno indagando i carabinieri. Gli investigatori hanno raccolto le immagini delle telecamere e ascoltato i testimoni per ricostruire la dinamica di quanto accaduto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*