Dal Salento all’Uganda: un volo da 13,5 tonnellate di aiuti umanitari

BRINDISI- Dal Salento all’Uganda, per portare aiuti ai rifugiati sudsudanesi. Alle ore 6 di questa mattina, è partito dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi, gestita dal World Food Programme (WFP), un volo umanitario della Cooperazione Italiana con un carico di 13,5 tonnellate di aiuti.
Tende, zanzariere, kit da cucina, igenici e sanitari e sistemi per la purificazione, lo stoccaggio e la distribuzione dell’acqua, sono donati dalla Cooperazione Italiana allo Sviluppo all’ONG Acav. I beni saranno poi trasportati il 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato, al campo di Rhino, nel nord dell’Uganda, dove sono accolte le popolazioni fuggite dal conflitto e dall’insicurezza alimentare stagionale in Sud Sudan.
Quella dei rifugiati del Sud Sudan è la crisi a più rapido peggioramento del mondo, con oltre 1,8 milioni di persone, inclusi un milione di bambini, che hanno trovato rifugio nei paesi confinanti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*