Sorpresa: nessuna illegalità in stazione, i controlli si spostano a San Pio

randstad 1

LECCE- La notizia è definita dalla stessa Questura come “sorprendente”: nessuna forma di illegalità è stata riscontrata nella notte per strada nel quartiere “Ferrovia”, a Lecce. Insomma, il giro di vite rimandato per mesi ora inizia a funzionare per davvero. Certo, è stato necessario sollevare polveroni e denunce, dopo i fatti di cronaca che hanno segnato gli ultimi tempi e che hanno portato esercenti e residenti a definire quel pezzo della città come terra di nessuno.
Si iniziano a raccogliere i primi frutti, tanto che nelle scorse ore il dispositivo di sicurezza “Legalità a oltranza” voluto dal questore Leopoldo Laricchia si è spostato in un altro quartiere, il rione San Pio, anche questo spesso, secondo la Polizia, “oggetto di preoccupazione sociale a causa del verificarsi di eventi di illegalità diffusa per strada ed ai danni dei residenti”.
Ispezioni a tutto campo, dunque, anche qui: 50 le pesone controllate, di cui 18 con precedenti penali; 318 le targhe analizzate con sistemi automatizzati e cinque le violazioni riscontrate al Codice della Strada, mentre un motociclo è stato sequestrato perché condotto da persona in possesso di patente prevista per categoria di veicolo diversa.
Una multa è stata elevata, inoltre, nei confronti del titolare di un negozio di generi alimentari sorpreso a vendere alcolici in bottiglie di vetro oltre l’orario previsto delle ore 23. Lo stesso esercizio commerciale è stato poi anche diffidato ad esibire all’organo competente per il controllo amministrativo la documentazione che al momento del controllo non aveva.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*