Stop al lavoro nei campi nelle ore calde, Emiliano chiede ai sindaci di imitare Nardò

BARI- “Tutti i sindaci della Puglia possono tutelare i lavoratori agricoli dal caldo come fa il Comune di Nardó”. Così il governatore Michele Emiliano chiede a tutti i primi cittadini della regione di fare lo stesso. Li invita a chiedere “copia del provvedimento che è stato giudicato legittimo dai giudici amministrativi” al sindaco di Nardò Pippi Mellone.
Dalle scorse ore, infatti, è tornata in vigore l’ordinanza anticaldo, che fino al 31 agosto vieta il lavoro nei campi su tutto il territorio comunale dalle 12:30 alle 16:30.
Al centro di una contesa giudiziaria lo scorso anno tra imprenditori e amministrazione, il provvedimento è stato voluto come risposta alla scia di decessi, che hanno riguardato anche Nardò, sui campi pugliesi nell’estate 2015.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*