Arriva il rapper Ghali, ragazzini in delirio. Centro bloccato per ore

LECCE- Tre ore di ritardo sull’orario previsto per l’arrivo non hanno spaventato migliaia di ragazzini che stipati dietro alle transenne hanno aspettato Ghali, il rapper amato dai giovanissimi, diventato il fenomeno del momento, per un autografo sul suo primo cd intitolato “Album”.

L’appuntamento, previsto nella libreria Feltrinelli di via Templari, è slittato per il ritardo accumulato nel firmacopie barese e Ghali si è presentato alle 21. Per ore le strade a ridosso di piazza S. Oronzo sono rimaste bloccate con le forze dell’ordine che hanno dovuto raddoppiare le pattuglie per contenere l’entusiasmo dei giovanissimi fan.
Poi l’arrivo e, finalmente, i consueti autografi e foto di rito per l’artista 24enne di origini tunisine ma nato a Milano   letteralmente sconosciuto agli adulti, idolo invece delle nuovissime generazioni che lo ascoltano su internet, dove viene cliccato persino più di Fedez.
I suoi testi raccontano molto delle sue origini umili, di Islam e di emarginazione, ma raccontano, soprattutto, degli umori e dei disagi tipici dell’adolescenza  e del difficile rapporto con il mondo degli adulti. Testi a volte politicamente scorretti che hanno conquistato, da pochissimo, anche le radio, costrette a fare i conti con il suo successo.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*