Pagliaro (Fi): «Giannini dice che il Salento è ben collegato? Ma dove vive? Sulla luna?»

LECCE- «È difficile continuare ad essere diplomatici di fronte a tanta sfacciataggine, ma l’Assessore regionale Giannini dove vive? Sulla luna? Oppure pensa che i salentini abbiano l’anello al naso? – Afferma Pagliaro, dell’Ufficio di Presidenza nazionale di Forza Italia – È inconcepibile dopo tutti i tagli fatti alla nostra terra che dica che il Salento non è isolato ma è ben collegato, ma insomma, non c’è più vergogna. Queste dichiarazioni da sole, senza null’altro, basterebbero per chiederne le dimissioni immediate; si rende conto di ciò che dice? Cose da matti. La stazione di testa dell’alta velocità e dell’alta capacità sarà Bari che non arriverà mai a Lecce,  Il Frecciarossa si ferma a Bari così come il treno veloce Roma-Bari, l’Autostrada si ferma a Bari, l’ultima soppressione, dal 25 giugno, del Freccia Bianca Venezia-Lecce. Non parliamo dei voli, il numero maggiore di voli e i più importanti fanno scalo all’aeroporto internazionale di Bari e solo i secondari a Brindisi , e lui dice che il Salento è ben collegato soltanto perché ci saranno trentanove corse giornaliere, a partire dall’11 giugno, che tenteranno di accorciare le distanze tra Lecce e Bari, e tentare di convincere  i pendolari a preferire il treno all’automobile, senza aggiungere  corse o percorsi ma cambiando solo l’offerta.Stiamo sfiorando veramente il ridicolo. È inaccettabile, bisogna puntare i piedi e creare un tavolo di lavoro per cercare delle soluzioni anche se con queste premesse diventa veramente difficile. Vorrei sapere cosa ne pensa il suo Presidente Emiliano, è della stessa idea? Il Salento non è isolato ed è ben collegato anche per lui? Chiedo subito di conoscere il suo pensiero in merito e di sapere se intende fare qualcosa per la nostra terra sempre più periferia d’Italia o vuole continuare a lustrarsi la sua Bari.  – conclude – Siamo stanchi. Bisogna con urgenza rivedere tutta la politica dei trasporti regionali».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*