Pedopornografia: l’indagine parte in Veneto ma coinvolge anche Lecce

doc cantina salice

LECCE – Un’inchiesta avviata dalla polizia postale veneta sulla pedopornografia coinvolge anche il Salento. Sotto i riflettori il fenomeno di smistamento di immagini e video di bambini su centinaia di account. In tre casi si è trattato di italiani residenti fra le province di Torino, Lecce e Venezia.

Per loro gli investigatori veneti hanno richiesto e ottenuto dalle Procure della Repubblica di Torino, Lecce e Venezia i decreti di perquisizione locale e informatica. I controlli sono stati eseguiti nei giorni scorsi dalla Polposta di Taranto e dai compartimenti di Polizia postale e delle comunicazioni di Torino e Reggio Calabria.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*