Otranto, Salve, Melendugno e Castro: località da “Bandiera Blu”

OTRANTO-Otranto, Salve, Melendugno e Castro si confermano tra le località Bandiera Blu, riconoscimento che viene assegnato dall’organizzazione non-governativa e no-profit Fee, “Foundation for Environmental Education”. Diversi i parametri presi in considerazione dalla Fee, e tra questi, in particolar modo, l’educazione ambientale, la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza e i servizi garantiti sulle spiagge. Per gli approdi, premiati il porto di Santa Maria di Leuca e il porto turistico di San Foca.

Soddisfatti i Primi Cittadini: “Otranto registra un numero di presenze turistiche -afferma il sindaco Luciano Cariddi–  sempre in aumento di anno in anno”, prosegue il primo cittadino, “che dimostra il forte appeal esercitato dalla nostra offerta turistica fatta di professionalità nell’accoglienza, di paesaggi e siti naturalistici ben tutelati e un patrimonio monumentale e culturale valorizzato e fruibile”.

“E’ un merito da condividere con gli operatori turistici delle marine –afferma il Sindaco Marco Potì– con i titolari di concessioni demaniali riuniti in Assotour con i quali gestiamo dieci interventi di pulizia in inverno e nei 90 giorni d’estate oltre al piano salvataggio collettivo. Ma penso anche alla spiaggia attrezzata per i pazienti affetti di Sla, unica pubblica in Puglia. E come ciliegina sulla torta abbiamo aggiunto la bandiera per il porto turistico, di cui il Comune socio al 49 per cento. Tutto questo, secondo noi, è incompatibile con la realizzazione del gasdotto Tap”.

E ancora, bandiera Blu a Castro:”E’ un obiettivo raggiunto da tutta la comunità -è il commento del sindaco Alfonso Capraro– perché tutti i cittadini e gli operatori delineano il quadro di sostenibilità ambientale che poi determina il riconoscimento. Speriamo di ottenere anche quest’anno le cinque vele, centrate per la prima volta lo scorso anno”.  “E’ sempre un momento di gioia il ritiro di questo riconoscimento – è infine il commento del sindaco di Salve Vincenzo Passaseo – che per noi rappresenta un punto di ripartenza, ci sprona a far sempre meglio perché i problemi, sia chiaro, ci sono anche dove sventola la bandiera blu”.

Infine, altra Bandiera Blu è conferita al lido di Punta Punta Penna Grossa di Torre Guaceto. “Siamo molto orgogliosi – ha commentato il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Vincenzo Epifani -; questo premio è l’ultimo ricevuto in ordine di tempo dopo le innumerevoli attestazioni nazionali ed internazionali del valore della nostra governance registrate. Il nostro obiettivo è continuare a lavorare per la tutela della Riserva nell’ottica di un miglioramento continuo della nostra azione, il che ci permetterà di continuare ad essere punto di riferimento nazionale ed internazionale quanto a protezione e promozione dell’area protetta”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*