Masseria occupata abusivamente, Noi con Salvini: al via operazioni per liberare stabile

LECCE- Noi con Salvini torna a puntare i riflettori sulla masseria del signor Luigi Marzo, occupata abusivamente da una famiglia rom: “Una settimana fa -si legge nella nota- davanti le telecamere de Le Iene, Sindaco e Prefetto assicuravano: ritiro della ordinanza di messa in sicurezza dell’immobile a cura e spese del proprietario, sospensione del pagamento dei tributi locali e attivazione di un tavolo operativo tra Comune-Prefettura-Procura per la liberazione dell’immobile. Sette giorni dopo, la situazione non è cambiata”

“Il signor Marzo ha il serio timore che, passato il clamore mediatico, resti solo. Ma noi -continua Leonardò Calo di Noi con Salvini– non lo abbandoneremo! Anzi da questa sera iniziamo a lavorare per procedere alla liberazione dell’immobile ed alla sua restituzione al legittimo proprietario. Abbiamo bisogno di volontari; di una ditta di traslochi o di trasporti per portare via quelle robacce; un fabbro per vincere la resistenza di lucchetti e serrature abusive; una ditta edile per murare gli ingressi una volta sgomberato!”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*