Masseria occupata dai rom, proprietario obbligato a metterla in sicurezza: la denuncia di Noi con salvini

LECCE- “Masseria occupata dai rom. Incredibile, il comune intima al proprietario di mettere in sicurezza l’ immobile, con gli occupanti all’interno” La denuncia è di Noi con Salvini Lecce.
“Pensavamo -scrivono- che dopo il nostro intervento la situazione sarebbe migliorata per il Sig. Luigi Marzo. Stiamo parlando del pensionato di 76 anni al quale 20 rom hanno “espropriato” un immobile dopo aver aspettato inutilmente mesi e mesi, durante i quali ha denunciato l’occupazione abusiva a Sindaco e Prefetto. giovedì scorso ha deciso di andare a casa sua sfidando gli abusivi.

“Dopo la nostra azione – affermano Rossano Sasso e Leonardo Calò – ci saremmo aspettati una presa di posizione forte da parte delle autorità competenti, uno sgombero ed il ripristino immediato della legalità violata. E invece niente di tutto questo, e addirittura l’ordine perentorio con cui il Comune ha ordinato al sig. Marzo di mettere in sicurezza l’immobile per garantire la sicurezza verso terzi. Chiediamo che l’ordine venga revocato -concludono- e chiediamo la sospensione del pagamento delle tasse comunali per l’anno corrente. L’immobile venga restituito al legittimo proprietario”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*