Stretta di mano tra università e polizia: tuteleremo gli studenti sotto protezione

minerva

LECCE-Esonero da tasse e contributi universitari, borse di studio, accesso garantito a biblioteche e ad altri servizi universitari. Sono alcune delle agevolazioni previste per i giovani studenti titolari di protezione internazionale.

Per loro è stato siglato in mattinata un protocollo di intesa tra l’università del Salento e la Questura di Lecce, in linea con quello sancito a livello nazionale tra il Ministero dell’interno e la CRUI , conferenza dei Rettori delle università italiane. Grazie alla collaborazione tra le due istituzioni sono stati individuati gli studenti interessati all’offerta didattica: ad oggi sono già 5 e vengono dall’Afghanistan, dal Pakistan, dalla Palestina e dalla Somalia.

E’ una collaborazione che ad un progetto innovativo– ha commentato il Questore leccese Pierluigi D’Angelo- che ci consente di mostrare l’altra faccia della divisione immigrazione della Questura, quella meno burocratica e più umana“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*