Borgia: Livore di Melica è legato al suo crepuscolo politico

LECCE-  “Il livore di Melica è il sintomo del fatto che il terreno frana sotto i piedi di chi, politicamente, non ne imbrocca una e si è autoconsegnato all’invisibilità ed alla inconsistenza”. È l’intervento del capogruppo di Lecce Città del Mondo, Gianluca Borgia. “Sia rispettoso dei lavoratori della Lupiae, che tira per la giacchetta in campagna elettorale senza nemmeno conoscerne volti e storie. Anche perché di certo loro non conoscono lui. Melica eserciti questa grinta candidandosi e smentendo con i fatti l’insistente voce interna al centrosinistra, di cui è espressione, secondo la quale non ne avrebbe il coraggio”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*