CronacaPolitica

Cantieri infiniti e città in tilt, la proposta: “Si valutino tecniche innovative”

LECCE- Cantieri in città, traffico in tilt e commercianti esasperati. La soluzione? Iniziare a sfruttare tecniche lavorative innovative. E’ questa la proposta del Presidente della Commissione Lavori Pubblici e consigliere Fi Gianpaolo Scorrano, che ha riunito un tavolo ad hoc, congiuntamente con la Commissione Traffico, per trovare una via d’uscita sulla situazione di stallo che si vive su via Diaz e via Don Bosco, dove da mesi sono in corso i lavori di potenziamento della rete fognaria.

“Si tratta di un cantiere che procede a rilento e senza i dovuti controlli da parte del direttore tecnico o dei lavori”, afferma Scorrano, che ora sottolinea un altro problema. Gli stessi lavori del quartiere Rudiae-Stazione, presto dovrebbero interessare altre arterie della città, come viale Gallipoli. Da qui la necessità di trovare un’alternativa urgente e che sarà valutata nella prossima Commissione. “Chiederò -continua- ad Aqp un cronoprogramma puntuale per capire quando e quanto dureranno i lavori ed eventualmente valutare un piano traffico ad hoc, ma chiederò anche di optare su tecniche innovative. Si potrebbe infatti evitare l’apertura del manto stradale, procedendo magari con l’incamiciatura  delle  tubazioni interrate”. Ma questo sarà comunque tutto da vedere e valutare.

E.P.

Articoli correlati

Uccise la zia a colpi di ombrello, in carcere 55enne

Redazione

Tares, “Enel tartassata”. Curto si rivolge alla Corte dei Conti

Redazione

Sì a Tap anche dal Tar Lazio, “non è uno stabilimento” e Vendola paghi le spese

Redazione

Dicono “Buongiorno” e tirano fuori la pistola: rapina all’ufficio postale

Redazione

Rapina in gioielleria a Leclerc: banditi armati puntano alla cassaforte

Redazione

Asl Lecce: Tac rotta all’Oncologico. Sospeso temporaneamente servizio 118 Nardò

Redazione